Biologa nutrizionista, Master in nutrizione clinica e dietetica, Nutrizione funzionale

Nutrizione Clinica

Nutrizione Clinica

1 min reading time

ALTERAZIONE DEI VALORI EMATICI (ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, iperuricemia, iperglicemia…) steatosi epatica non alcolica (NAFLD/NASH), IPERTENSIONE, stati carenziali di vitamine e sali minerali.

Deficit enzimatici e intolleranze a LATTOSIO, NICKEL, ISTAMINA, CAFFEINA. DIABETE e SINDROME METABOLICA.

Supporto alla FUNZIONALITA’ RENALE.

Alterazioni della FUNZIONALITA’ TIROIDEA

Sostegno alle TERAPIE ONCOLOGICHE.

Spesso non si può, come si dovrebbe, utilizzare l’alimentazione per  prevenire l’insorgenza di qualche patologia o alterazione del metabolismo associati allo stato nutrizionale del soggetto, ma si deve correre ai ripari.

La nutrizione clinica si occupa, attraverso protocolli dietoterapici specifici, di correggere i disequilibri metabolici ed energetici che si verificano in corso di patologia.

In lavoro sinergico con il medico curante garantisce un approccio dietetico che si basa sui risultati degli esami diagnostici opportuni, degli esami ematochimici ed urinari del paziente, uniti alla sua storia alimentare e familiare.

 

La mia formazione in questo ambito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.